Freud sul Web

Le opere di Freud sul Web

La minaccia di sanzioni penali relative alla violazione del copyright che nei siti Web di lingua italiana circonda immancabilmente gli scritti freudiani di cui l'editoria si è assicurata i diritti, decade, parzialmente o completamente, nei paesi in cui si parlano le lingue menzionate nel titolo di questa pagina. Come è espressamente dichiarato sui siti a cui i collegamenti rimandano, si può fare qualsivoglia uso privato (non commerciale) delle opere di Freud digitalizzate messe a disposizione del pubblico (per esempio copiarle, stamparle, rieditarle per proprio conto e utilizzo). In molti casi siamo perfino esortati a condividerle, a promuoverle e a diffonderle pubblicamente.

In lingua italiana, dove pur esistono da svariati decenni le Opere edite da Boringhieri, come pure una grande tradizione germanista che per la psicoanalisi comincia con Edoardo Weiss, tutto ciò che si può liberamente e gratuitamente trovare di Freud, peraltro in versioni talmente neglette da rasentare l'illeggibilità, si riduce alle quattro opere pubblicate da SoftwareHouse su readme.it, o poco più. In lingua tedesca, inglese, francese, spagnola, portoghese le opere complete di Freud, o la maggior parte di esse, sono liberamente e gratuitamente a disposizione del pubblico in vari formati, molto ben curate o riprodotte con lo scanner dalle principali edizioni a stampa delle maggiori Case Editrici. Ciò significa non solo che in questi paesi le opere di Freud sono considerate un bene civile, più ancora che culturale, ma che possono essere disponibili su Internet senza che l'editoria ne debba necessariamente subire un danno economico, e senza che la loro diffusione - eravamo sul punto di scrivere: la loro lettura - diventi ipso facto un reato perseguibile penalmente.

Web Statistics